Innamorarsi a dicembre

Oggi pensavo al giorno in cui io e te ci siamo innamorati. Che poi in pratica è lo stesso in cui ci siamo conosciuti. Era dicembre, faceva molto freddo. C’era proprio la neve.

C’eravamo visti una sola volta qualche mese prima a una cena da amici comuni, avevamo parlato anche poco per la verità. Entrambi reduci da matrimoni finiti, io ferita da esperienze abbastanza dolorose avevo trovato il mio equilibrio, non stavo male, mi ero solo in un certo senso abituata a non aspettarmi (più) niente, abituata ad avere poco, e sì, è triste come immagine, ma così era.
C’era tanta gente quella sera, ci siamo sorrisi, osservati, non molto di più.
Forse non pensavamo che ci saremmo più rivisti, chissà. Le nostre città lontanissime, impensabile anche immaginare.

Invece abbiamo cominciato a scriverci, complice una passione comune, la fotografia. Per me lavoro e vita, per te espressione visiva di pensieri ed emozioni. Le foto ci raccontavano, le mie, le tue, giorno dopo giorno, pezzi di noi che si incastravano, curiosità, attrazione, immaginazione, scoperta.

Ci siamo scritti all’inizio quasi con timidezza, con timida gentilezza, con prudenza,  poi sempre più intensamente, ed erano risate, racconti  buffi, psichedelici, paure, poi le ore al telefono passate a ridere, a raccontarci, a condividere tutto, come amici, come una coppia, come due persone che si conoscono da sempre, come un uomo e una donna che si devono non vedere, ma rivedere, non incontrare, ma ricongiungere dopo una vita passata a cercarsi.

Ed eccoci lì, all’aeroporto, stretti in un abbraccio che da solo diceva tutto, le tue braccia intorno a me, avvolta, accoccolata, sicura che fossi tu, le tue mani sulla mia schiena che mi accarezzano, le tue labbra che mi baciano i capelli, forse la tempia, il tuo cuore che batte, il mio impazzito ma tu non puoi sentirlo.

In quel momento ci siamo riconosciuti, eravamo noi, “basta, ti ho trovata, sei tu, finito, voglio stare con te”.

E poi quei quattro giorni, quattro tutti nostri, sempre insieme, in totale e completa armonia, incredulità, desiderio, stupore, un film, un sogno, la perfezione.

Parole, parole, parole, scritte, pronunciate, fantasie, desideri, sogni, attesa che finisce.

Gli scenari immaginati sul nostro incontro che diventano realtà.

… le tue guance rosse dal freddo a dicembre, i cappotti, le sciarpe, i cappelli, la mela caramellata, in centro a comprare i regali” e “che bello innamorarsi a dicembre!”

ho paura

ho paura che ti amo”.

Sono passati anni, e tutto è ancora così. Come il giorno in cui ti ho (ri)visto e ho capito che da quel momento la mia vita diventava felice.

26a778cc2f4c0bffaf393db859e8d150

Annunci

37 pensieri su “Innamorarsi a dicembre

  1. wow… non so come commentare! storia fantastica… complimenti!

    Mi piace

  2. Eh no dai, sono in modalità romantica e natalizia, non mi puoi scrivere queste cose, io piango!!! E soprattutto spero … spero di trovare quell’abbraccio, come quello lì, come il vostro. Perchè poi non ci sarebbe niente altro da dire.
    Sospiro …
    Che bella la vostra storia!

    Mi piace

  3. mi hai quasi sciolta, cosa difficile per me :*

    Mi piace

  4. Bellissimo, mi hai fatto emozionare, la vostra storia e’ troppo bella, un abbraccio, ❤

    Mi piace

  5. E poi dicono che succede solo nei film!
    Amore che sprizza da ogni parola che hai scritto! ❤
    Primula

    Mi piace

  6. Che poi quei “meledetti” sono pure belli esteticamente, quindi tu già te lo immagini come un film e loro potrebbero essere i protegonisti perfetti, mica servono controfigure e poi la loro storia dura, anche con tutti gli sbattimenti logistici, loro reggono il tempo e quando li ho incontrati assieme, beh, lo vedi proprio che si amano. Fa sperare. Sono così felice per te amica. Per voi visto che lui legge e scrive qui. Lo sai.

    Liked by 1 persona

  7. Rileggo e ripiango ❤

    Mi piace

  8. che splendida dichiarazione d’amore ❤

    Mi piace

  9. Mi hai fatto sognare un pò. ..che bel post. ..che bella storia d amore
    Fa che sia sempre così! !

    Mi piace

  10. io da grande voglio essere voi. (soggià grande,però)
    ma da grande più di oggi tipo anche domani mi andrebbe bene voglio essere voi. d’invidia buona e felice e genuina.

    Mi piace

  11. Il grande amore che esiste. Farò sicuramente bei sogni dopo questa storia. Eh sì che ne ho proprio bisogno. Grazie!❤️ buonanotte

    Mi piace

  12. Che belle emozioni!!!!!

    Mi piace

  13. Rende alla grande l’idea 🙂

    Mi piace

  14. tadaaa! Sei (ancora) nella mia Top of the Post. Ma con questo che hai scritto non potevi non entrarci 🙂

    Mi piace

  15. Che dolci!!!
    Mi rifletto non poco nelle tue parole..
    A presto!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...